Terre@mare: protezione dell’ambiente versione digitale

20 agosto 2014 by

0saves

Presentati i dati del primo anno di sperimentazione: con sito e app i cittadini diventano sentinelle del mare.

 

Il “tandem” Scienza Partecipata – Turismo” funziona secondo i dati forniti da Fondazione Telecom Italia e WWF Italia AMP di Miramare al ‘giro di boa’ del primo anno di sperimentazione del Progetto Terre@Mare (http://www.terremare.net), realizzato in collaborazione con il Consorzio PromoTrieste.

 

Il progetto tecnologico ambientale, che quindi diviene pienamente operativo, è finalizzato a monitorare e mappare scientificamente la biodiversità presente nell’Area Marina Protetta AMP di Miramare e nel Golfo di Trieste ed è sostenuto da Fondazione Telecom Italia nell’ambito del proprio bando del 2011 “I parchi e le aree marine protette un patrimonio unico dell’Italia”. I risultati di Terre@Mare sottolineano sia la sua grande potenzialità di conoscenza e fruizione dell’ambiente, sia il forte coinvolgimento dei cittadini nel segnalare specie protette e rare che frequentano l’area.

 

Continua a leggere

Formazione non preconfezionata e creativa per le aziende

Precedente:

Storie di punti di vista diversi per risolvere problemi sempre uguali

La maternità come un master. Il programma maam®

Successivo:

La maternità è un master, se sai come fare

Potrebbe interessarti