Italia-Francia, il match della circolarità va all’estero

15 giugno 2016 by

0saves

Un’indagine cross country condotta da Ipsos su aziende dei due Paesi rivela importanti differenze nella percezione dell’economia circolare. Una su tutte: la burocrazia nostrana come elemento vincolante, un ostacolo che Oltralpe non esiste.

 

La differenza tra Italia e Francia? La fa tutta la burocrazia. È quanto emerge dall’analisi cross country su sviluppo sostenibile ed economia circolare realizzata da Ipsos su un campione di 231 aziende italiane e 160 francesi.

 

Continua a leggere

Il vivaio in Alaska cha ha ottenuto il livello Gold di Envision™

Precedente:

Envision™ e il coinvolgimento della comunità

Intervista a Legambiente su protocollo Envision

Successivo:

Protocollo Envision™: l’opinione di Legambiente

Potrebbe interessarti