Il business si fa sempre più green

25 settembre 2017 by

0saves

Milano, Roma, Torino, Bolzano e Napoli. Sembrano le tappe di un classico tour turistico tra le bellezze artistiche e storiche del Belpaese e invece, questa volta, si tratta di eccellenze in campo di economia green e sostenibile.  In Italia sono oltre 53 mila (per la precisione 53.425) le aziende che hanno scelto come business questo particolare comparto, con una crescita del 32,5% rispetto a soli 5 anni fa (+2,8% invece sul 2016). Insieme contano 436 mila addetti e vantano un fatturato nell’ordine dei 200 miliardi di euro.

 

Secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano, il settore è trainato dalla crescita delle grandi città: appunto Milano con 4 mila imprese, Roma con 3 mila, Torino con 2 mila. È Bolzano invece a segnare la maggiore crescita in cinque anni, col raddoppio delle imprese, oggi a quota 1.848 per quasi 10 mila addetti. E poi troviamo Napoli con 1455 imprese. Ma non sono da sottovalutare i numeri di Padova, Pistoia, Bari, Bergamo e Brescia, tutte con oltre mille imprese attive nel settore.

 

La Lombardia è senza dubbio la regione locomotiva con quasi 50 miliardi di fatturato sui 200 in Italia, di cui ben 35 concentrati solo a Milano. I dati sono relativi al primo trimestre 2017, confrontato con lo stesso periodo del 2016 e del 2012. Ma andiamo a vedere nel dettaglio: in un anno in Lombardia le imprese sono aumentate del +3%, per un totale di 10 mila imprese. In cinque anni il settore ha un incremento regionale del +28% con le imprese che si concentrano a Milano, Brescia e Bergamo, ma anche intorno a Varese e Monza con oltre seicento aziende ciascuna. Tra le province lombarde, il settore “green” cresce maggiormente a Lecco (264 imprese) e Monza (645) con una crescita annua del 6% e a Lecco va anche il primato di progresso sui 5 anni: +48,3%. L’unico decremento lo si registra a Lodi (-2,8%) che vede le imprese attive scendere a 141 da 145 del primo trimestre 2016.

 

Significativi anche i numeri relativi agli addetti del settore: 41 mila sono concentrati a Milano, su circa 80 mila in Lombardia. Sono circa 10 mila gli addetti a Brescia, circa 7 mila a Bergamo e Monza.  Sempre con un occhio di riguardo per la Lombardia, regina del business green, i settori  che hanno registrato il maggior incremento  sono: la raccolta rifiuti con 129 imprese (+ 10% in un anno  e +77% in cinque anni), la progettazione ingegneristica con 485 imprese (rispettivamente +10% e +131%), la consulenza tecnica con 1.911 imprese (+9%  e +78%), la riproduzione di piante con 399 imprese (+7,5% e +94%), il controllo di qualità con 390 imprese (+7% e + 32%), la ricerca nelle scienze naturali con 454 imprese (+5% e + 92%).  Questi settori sono stati individuati e selezionati dall’Ufficio Studi della Camera di Commercio di Milano utilizzando i codici Ateco, gli stessi a cui fa riferimento l’Istat. Dal 2008 tutte le imprese e professionisti con obbligo di iscrizione al Registro delle imprese devono dichiarare la tipologia di lavoro svolto attraverso la dichiarazione di inizio attività. Attraverso la descrizione prodotta dal dichiarante, il registro delle imprese individua il Codice Ateco dell’impresa e quindi la classifica da punto di vista del tipo di attività economica che esercita. Al di là dei settori evidenziati dallo studio della Camera di Commercio, dall’elenco esteso emerge inoltre che quello della produzione di energia elettrica, con 1435 imprese attive in Lombardia, ha registrato in un anno una crescita del 1,8% e del 31,7% sui 5 anni. Bene anche la silvicoltura con 602 imprese (rispettivamente +2,4% e +18%), mentre la consulenza agraria fornita da agronomi registra un balzo annuo del 57,1% e del 633,3% sui 5 anni, ma stiamo parlando di un totale di sole 22 imprese nel 2017. Infine, tra i settori ‘green’ che registrano un calo su base annua (-3,4% a 201 imprese) c’è quello del commercio di energia elettrica da fonti rinnovabili, ma sui cinque anni resta comunque con un attivo di tutto rispetto con un +107,2%.

 

Se poi si alza lo sguardo oltre i confini padani, dall’elaborazione della Camera di Commercio di Milano emerge che il maggior numero di addetti nel business green si concentra a Torino, con 56.30 persone (su 2.125 imprese). Segue – e torniamo per un attimo in Lombardia -  Milano con 40.986 addetti su 4.062 imprese, poi si scende in Centro Italia con Roma (40.594 addetti per 3.053 imprese), con Bologna siamo nell’ordine del 13.372 addetti per 852 imprese. Infine balza all’occhio Potenza, in Basilica, che conta al suo attivo 9.440 addetti nel segmento green a fronte di 508 aziende, mentre a Firenze i 9.034 addetti sono distribuiti su 860 imprese.

 

A cura di Monica Lodi

La sfida del clima: una svolta è necessaria

Precedente:

La sfida del clima: una svolta è necessaria

Terre e rocce da scavo: siamo a un punto di svolta?

Successivo:

Terre e rocce da scavo: siamo a un punto di svolta?

Potrebbe interessarti