HangarBicocca. E l’industria donò l’arte alla città

10 luglio 2014 by

0saves

Al suo ingresso ci accoglie “La Sequenza”, imponente opera di Fausto Melotti che, forse per l’eclettismo dell’artista (ingegnere, musicista e scultore) forse per la straordinaria armonia tra forme geometriche e composizione sinuosa, ci ricorda che stiamo entrando in un posto straordinario dove le contraddizioni si fanno ricchezza. Un angolo di storia industriale italiana, uno spazio dedicato all’arte contemporanea e alla cultura, l’HangarBicocca di Milano, ma soprattutto un esempio unico di restituzione intelligente di un’area altrimenti in disuso alla città, nella quale si inserisce con fierezza.

 

Intervista all’Architetto Marco Lanata, General Manager di HangarBicocca (HB) e Direttore Affari Immobiliari Pirelli & C.

 

Continua a leggere

Direttiva emissioni industriali, un decalogo per una buona relazione ambientale

Precedente:

Direttiva emissioni industriali: decalogo per una buona relazione ambientale

Bilancio Corepla. La plastica si differenzia sempre di più

Successivo:

La plastica si differenzia sempre di più (parola di Corepla)

Potrebbe interessarti