Direttiva emissioni industriali: decalogo per una buona relazione ambientale

10 luglio 2014 by

0saves

Con un anno di ritardo, con il D.M. 46 del 4 marzo 2014 anche l’Italia ha attuato  la direttiva 2010/75/UE sulle emissioni industriali (IED, Industrial Emissions Directive). Il testo è indirizzato ad impianti ad alto impatto ambientale ed elevato potenziale inquinante. Cosa cambia dunque, per gli operatori del settore coinvolti?

Tra le principali novità, figura la presentazione della cosiddetta “relazione di riferimento”, propedeutica al rilascio o il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA). E noi abbiamo provato a stilare una specie di decalogo su cosa deve contenere una buona relazione di riferimento.

 

Continua a leggere

Decreto Destinazione Italia e bonifiche

Precedente:

Bonifiche: cosa cambia per il proprietario del sito?

HangarBicocca – La “Sequenza” di Fausto Melotti

Successivo:

HangarBicocca. E l’industria donò l’arte alla città

Potrebbe interessarti