Capitale naturale: il vero PIL sommerso?

23 settembre 2014 by

0saves

L’abbiamo letto in questi giorni: traffico di sostanze stupefacenti, prostituzione, contrabbando e altre attività illegali entrano a far parte dei parametri ufficiali per la misurazione del PIL in Italia come nel resto dell’Unione europea. E il patrimonio naturalistico? Suolo, acque, foreste, tutto quel “capitale naturale” che comunque contribuisce al benessere della società…questo non viene misurato?

E’ la domanda che si pone da tempo il WWF, promuovendo il dibattito intorno alla decisione annunciata dall’Istat.

 

Fonte: ufficio stampa WWF

 

Continua a leggere

I dati sul boom del car sharing in Italia

Precedente:

Boom del car sharing nelle città italiane

un’analisi della situazione energetica in Europa e Italia

Successivo:

Il Risiko dell’energia europea

Potrebbe interessarti