Bonifiche: il futuro oltre l’ambiente

15 dicembre 2014 by

0saves

Nell’attuale contesto caratterizzato dalla ben nota e drammatica contrazione economica, un settore che presenta fortissime potenzialità in chiave “anti-crisi”, sebbene ancora poco considerato, è quello del recupero del territorio. In questo ambito, un ruolo fondamentale è svolto dalla  decontaminazione dei siti inquinati, siano essi di estensione modesta o più ampia come nel caso dei cosiddetti siti di interesse nazionale, attualmente scesi a 39 unità, dopo che con il D.M. Ambiente 11 gennaio 2013, 18 siti sono stati “declassificati” e posti sotto competenza regionale. Recentissima è, inoltre, la prima attribuzione della qualifica di “sito di rilevante interesse nazionale” attribuita al comprensorio Bagnoli-Coroglio dall’art. 33 del D.L. n. 133/2014 (cosiddetto “decreto sblocca Italia”), come convertito in legge n. 164/2014.

 

A cura di Dario De Andrea, esperto di comunicazione e ambiente

 

Continua a leggere

Lo smantellamento della Concordia: il racconto dell’ultimo viaggio

Precedente:

Lo smantellamento della Concordia: il racconto dell’ultimo viaggio

Now How: Decreto competitività e sedimenti dragati

Successivo:

Decreto competitività e sedimenti dragati: risponde l’esperto

Potrebbe interessarti