Audit energetico: obbligo o opportunità?

20 aprile 2015 by

0saves

Il decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102 di recepimento e attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica ha introdotto (articolo 8) l’obbligo per le “grandi imprese” e per le “imprese a forte consumo di energia” (le cosiddette “imprese energivore”) di effettuare il cosiddetto “audit energetico” (sinonimo di “diagnosi energetica”), con l’implicito obiettivo di favorire le prestazioni energetiche dell’impresa e, dunque, venire incontro al più complessivo “obiettivo Paese” di rendere concreto e reale uno sviluppo sostenibile dell’economia nel virtuoso cammino di de-carbonizzazione delle attività umane attraverso l’incentivazione delle rinnovabili, la riduzione delle emissioni di CO2 e, appunto, l’incremento dell’efficienza energetica.

 

Continua a leggere

Corte di Giustizia europea: nessun obbligo per i proprietari incolpevoli di siti contaminati

Precedente:

Corte di Giustizia europea: nessun obbligo per i proprietari incolpevoli di siti contaminati

TAP, Transatlantic Pipeline

Successivo:

TAP: la contesa strada del gas

Potrebbe interessarti