AIA: nuove indicazioni ministeriali per la redazione della relazione di riferimento

11 dicembre 2014 by

0saves

Il Ministro dell’Ambiente, in data 13 novembre 2014, ha firmato il decreto che definisce le modalità di presentazione e individua i contenuti minimi della cosiddetta relazione di riferimento” da presentare alle competenti Autorità per gli impianti soggetti all’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA).

Vediamo di cosa si tratta.

 

A cura di Maurizio Urbani, Ingegnere nucleare e fisico sanitario, consulente MWH

 

Continua a leggere

 

Maurizio Urbani

Maurizio Urbani
Ingegnere nucleare e fisico sanitario, 56 anni, coniugato, 2 figli. Libero professionista, svolge attività di consulenza in materia di energia (fonti rinnovabili, energia nucleare, impianti convenzionali, efficienza energetica, SGE, certificazione ISO 50001, etc.), ambiente (VIA, VAS, VIS, AIA, SGA, cerificazione ISO 14001, registrazione EMAS, comunicazione ambientale, bonifica di siti contaminati, progetti di ripristino ambientale, analisi di rischio, emissioni atmosferiche ed acustiche, rifiuti, decommissioning di impianti nucleari, trattamento e smaltimento di rifiuti radioattivi, mobilità, cambiamenti climatici, accordi volontari, sviluppo sostenibile, etc.) e sicurezza sui luoghi di lavoro (SGSL, certificazione OHSAS 18001, etc.). Collabora con primarie società di consulenza operanti a livello nazionale e internazionale e supporta importanti aziende operanti su scala mondiale nei comparti energetico e produttivo. Già Direttore Generale dell’ENEA, Responsabile della Funzione “Ambiente, Salute, Sicurezza e Qualità” di ERG SpA, Responsabile dell’Unità Ambiente e Autorizzazioni di Enel Produzione SpA e, successivamente, dell’Unità Ambiente e Autorizzazioni della Divisione Generazione ed Energy Management di Enel SpA. Già Direttore del Dipartimento Rischio Tecnologico e Naturale dell’Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (ANPA oggi ISPRA), Componente a tempo pieno della Commissione per le Valutazioni di Impatto Ambientale del Ministero dell’Ambiente. Particolarmente significativa la citazione nell’Atlante del Top Management Italiano 2008, nella Sezione “TOP 100, dove vengono messe in evidenza le storie professionali di Top Manager (Presidenti, Amministratori Delegati, Direttori Generali) “che si sono distinti per i successi manageriali raggiunti e per la capacità di guidare aziende d’importanza strategica per l’economia italiana”. Iscritto all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma. Autore di pubblicazioni di settore.


Now How: il sale della terra

Precedente:

Il sale della terra

Lo smantellamento della Concordia: il racconto dell’ultimo viaggio

Successivo:

Lo smantellamento della Concordia: il racconto dell’ultimo viaggio

Potrebbe interessarti