Acqua da tutte le parti

18 agosto 2014 by

0saves

L’ultima fotografia del sistema idrico italiano non ci sorprende più di tanto. Il Censimento delle Acque pubblicato dall’ISTAT quest’estate e riferito ai dati 2012 conferma anzitutto un allarme sprechi e dispersioni già noto.

 

Che non tutta l’acqua immessa in rete arrivi agli utenti finali, è un dato di fatto. L’esigenza di efficientare le nostre reti è enorme ed improrogabile, ma le dispersioni continuano a pesare, e tanto. Nel 2012, il 37,4% dell’acqua immessa in rete non è stata erogata perché…andata persa. Nel complesso, le dispersioni delle reti comunali di distribuzione dell’acqua potabile ammontano a 3,1 miliardi di metri cubi, con un peggioramento rispetto al 2008, quando le dispersioni di rete erano del 32,1%.

 

Continua a leggere

Bilancio Corepla. La plastica si differenzia sempre di più

Precedente:

La plastica si differenzia sempre di più (parola di Corepla)

Now How: Honda robotics presenta il nuovo ASIMO, robot umanoide

Successivo:

ASIMO, il robot umanoide al servizio degli umani

Potrebbe interessarti