Acqua, agricoltura e ambiente: tre temi caldi per “Expo 2015″

27 marzo 2015 by

0saves

“70%”. Questa, secondo le ultime stime di Legambiente, la percentuale di acqua prelevata dalla rete per essere “consumata”, dalla filiera agricola italiana, alla quale vengono imputati anche fenomeni di inquinamento ambientale, in primis la contaminazione delle falde idriche.

La percentuale colpisce non solo per il valore, oggettivamente alto, ma anche per il confronto con le cifre che provengono dalla Commissione europea, un cui recente studio condotto sul prelievo totale annuo di acqua (circa 250.000 milioni di m3) parla di un 24% “assorbito” dall’agricoltura, superiore al 15% dedicato all’industria, ma nettamente distante dal 44% utilizzato per scopi energetici.

Cifre a parte, è opportuno porre attenzione a due diverse chiavi di lettura del tema: da un lato, quali soluzioni siano praticabili per tentare di ridurre i consumi destinati alla filiera agricola; dall’altro, al contrario, le soluzioni che l’agricoltura stessa può offrire per risolvere i grandi problemi legati all’acqua.

 

Continua a leggere

Alcuni dati sulla salute dei nostri ghiacciai

Precedente:

La salute dei ghiacciai

Corte di Giustizia europea: nessun obbligo per i proprietari incolpevoli di siti contaminati

Successivo:

Corte di Giustizia europea: nessun obbligo per i proprietari incolpevoli di siti contaminati

Potrebbe interessarti